• Classi terze

8 Febbraio 2021

Come è cambiata l’industria musicale negli ultimi dieci anni

Negli ultimi dieci anni la musica ha avuto dei veramente enormi:

1) L’avvento dello streaming Nel corso degli anni 2010, lo streaming on demand di musica è andato progressivamente a sostituire i supporti fisici (CD, DVD) e digitali (download), grazie all’espansione di servizi come Spotify, Apple Music, Amazon Music per la musica. In particolare, nell’ambito dell’industria musicale, la sostituzione dello streaming alle vendite tradizionali di dischi o CD ha cambiato radicalmente il sistema di distribuzione musicale. Nel 2018, lo streaming ha rappresentato il 46,8% degli incassi dell’industria musicale, provenienti prevalentemente dai 255 milioni di utenti registrati a servizi a pagamento. Le vendite di album su CD fisici sono diminuite, e loo streaming rappresenta attualmente l’80% delle entrate dell’industria musicale.Le vendite di musica fisica, ad esempio i CD, rappresentano solo il 9% del totale.

2) Gli artisti internazionali sono i più ascoltati Non solo musica americana e inglese, ma anche K-pop di origine coreana, reggaeton di origine portoricana: gli artisti portoricani Luis Fonsi e “Despacito” di Daddy Yankee hanno battuto numerosi record dopo la sua uscita all’inizio del 2017 ed è attualmente il video di YouTube più visto di tutti i tempi, avendo accumulato oltre 6,5 miliardi di visualizzazioni. Prima di internet, invece, le industrie musicali di ciascun paese avevano maggiore interesse a distribuire nei nei negozi di dischi i prodotti nazionali.

3) L’ascolto della musica avviene principalmente sui nostri telefoni cellulari Oggi la musica è onnipresente sui cellulari, che sia iPhone o un Android, sono abbinati a AirPods o cuffie over-ear. Nel 2010, le persone ascoltavano ancora spesso musica su iPod e lettori CD, non sui loro telefoni. Negli anni 70/80 erano molto venduti gli impianti Hi/fi per ascoltare la musica in stereofonia. Negli anni 50/60 esisteva il giradischi (monofonico), e all’inizio del secolo scorso si usava il grammofono.

4) I generi si sono confusi Oggi gli artisti non sono più contenuti in un genere specifico che devono seguire. Alcuni artisti hanno addirittura attraversato completamente i generi. Swift ha iniziato questo decennio facendo musica country, ma è passata senza sforzo alla principessa del pop che conosciamo oggi.

5) L’industria del disco favorisce un velocissimo ricambio tra gli artisti. Moltissimi sono i casi di musicisti legati ad una sola canzone di successo, e poi letteralmente dimenticati. Un artista giovane può essere più facilmente dominato dai produttori, e difficilmente lascia la casa discografica iniziale che lo ha lanciato. I grandi personaggi della musica sono oramai sempre più un retaggio del passato.

 

Foglio stampabile

 

Ultimi articoli

ANAC 23 Settembre 2022

Dichiarazione di accessibilità al sito web della scuola

La presente dichiarazione di accessibilità si applica a “https://www.

Segreteria 30 Luglio 2022

MAD 2022/2023 – Domande Messa A Disposizione

In allegato le disposizioni  per le modalità e termini di presentazione delle domande di messa a disposizione (MAD) in subordine alle graduatorie di istituto per supplenze brevi del personale docente e ATA, a.

Francese 25 Maggio 2022

DAL PASSATO ALLA DIGITALIZZAZIONE – PROJECT DE FRANCAIS

Azione Curricoli digitali – “DiGiC@Re” – Classe II D secondaria – IV Istituto Comprensivo “G.

Utilità

torna all'inizio del contenuto